• mercoledì , 13 dicembre 2017

Katainen, non è vero che siamo brutti e cattivi

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

 

Erano solo gli anni Settanta quando il nostro debito pubblico ammontava ad appena qualche decina di miliardi, i soldi costavano una percentuale a due cifre, le tasse venivano pagate con parsimonia e l’economia cresceva al punto che tutti gli anni eravamo promossi a pieni voti e in corsa per diventare, come poi siamo diventati, uno degli Stati più importanti del Pianeta.

ascolta

 

Cosa è successo in appena una manciata di tempo per essere bocciati dai mercati e dall’Europa, tirati per le orecchie e messi continuamente in castigo dietro la lavagna? Oddio, furbetti lo siamo sempre stati, ma geniali nella capacità di produrre meglio di tanti Paesi concorrenti, più creativi e costantemente impegnati a ben figurare per prendere buoni voti con poca fatica.

Oggi il debito pubblico ammonta a migliaia di miliardi e l’Europa ci riprende quasi in continuazione, come fossimo diventati svogliati, pasticcioni e annoiati, perché? Francamente non lo so, anche se una mezza idea l’avrei, una riflessione tutta mia che peraltro si basa su dati statistici, i quali raccontano che parecchi milioni di italiani non producono più nulla e campano di politica, mangiano pane e politica.

In breve, i politici sono continuamente riuniti in assemblea per capire come si possono superare l’un l’altro e conquistare la cuccagna, non per distribuire il premio agli italiani, ma per loro stessi e relativo entourage!

Ma si, diciamolo: la politica, – e la classe dirigente da lei battezzata -, negli ultimi decenni ha solo complicato le cose e soprattutto i conti dello Stato; facendo delle scelte strategiche che di strategico non avevano e non hanno niente, se non di incasinare il Paese e farci tirare perennemente le orecchie da mamma Europa, alla quale con il naso da Pinocchio continuiamo a ripetere da tempo: “non è vero che siamo brutti e cattivi”!

Post simili