• domenica , 19 novembre 2017

Si, hanno cambiato la nostra vita!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone
 

 

 

In questo Editoriale vi parleremo dell’attentato nel Regno Unito, che indirettamente ha stretta attinenza con il panico di una folla in una piazza torinese che travolge se stessa per un falso allarme.

 

ascolta
 

Quando si affitta un’auto, si acquista un coltello per tagliere il pane e si va in mezzo alla folla a sgozzare cittadini inermi, come hanno sgozzato e sgozzano nel Regno Unito, allora si, i terroristi jiadisti stanno davvero cambiando la nostra vita!

Hai voglia a raccontarci che dobbiamo fare finta di niente e continuare come nulla fosse successo, perché questo pensiero sconvolgente è stato stravolto a Torino durante la proiezione in piazza San Carlo della partita Real Madrid, Juventus; dove il solo sospetto dello scoppio di un petardo, e il conseguente grido “è stato uno sparo” in un attimo ha provocato il delirio, con il risultato che sono rimasti accasciati a terra 1.527 feriti, tre gravi di cui un bambino in condizioni gravissime: una cosa mai successa neanche negli attentati più efferati in Medio Oriente

Sembra che la spettacolarità degli atti di terrorismo tradizionali sia stata sostituita da una strategia del terrore più infida, come se i terroristi jiadisti ambissero a qualcosa di più sofisticato, più acuto, quello di combattere l’Occidente con metodi antichi imprevedibili, alla faccia della modernità. Nessuno Stato si può difendere da queste infamità mordi e fuggi, non ci sono intelligenze capaci di anticipare questi assassini. Si, hanno cambiato la nostra vita: aveva ragione Oriana Fallaci

Se pensiamo di ripopolare l’Europa subendo l’odio dell’integrazione di ieri  e quella indiscriminata di oggi perché non facciamo più figli e siamo troppo stanchi, viziati, per lavorare, abbiamo sbagliato tutto. L’ultimo atto infame commesso nel Regno Unito e il conseguente, indipendente, comportamento emotivo di Torino a causa del sospetto di una possibile esplosione provocata da un petardo, testimoniano indiscutibilmente che hanno raggiunto appieno l’obiettivo. 

 

Video: La presse 

Oltretutto non hanno più bisogno di esporsi accettando finanziamenti dagli Stati islamici amici come l’Arabia Saudita, perché questi attentati sono efficaci e a costo zero, beffano ogni tipo di prevenzione in quanto i carnefici ci possono sgozzare tranquillamente in tram con un coltellino svizzero mentre sono seduti accanto a noi.

Abbiamo permesso tutto ciò con una tolleranza che non dovevamo avere, e il fatto che ci meravigliamo che sono cittadini europei di seconda e terza generazione non c’entra nulla, perché i musulmani più integralisti odiano il nostro stile di vita. 

Post simili