• domenica , 19 novembre 2017

Sono sempre più numerosi i migranti bambini

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

 

Nell’Editoriale “VOCE” di questo sabato mattina ci chiediamo se i Gisettini abbiano affrontato anche il problema dei migranti bambini che, sempre più numerosi, sbarcano sulle nostre coste…

ascolta

 

Sono sempre di più i bambini non accompagnati che arrivano via mare nel nostro Continente, solo ieri a Salerno ne sono sbarcati quasi trecento dalla nave Dignity I di Medici Senza Frontiere.

Vorremmo fare uno sforzo e immaginare come originano questi viaggi, e perché! Noi non pensiamo affatto che ci siano state altrettante mamme (o almeno non tutte) che abbiamo consegnato spontaneamente questi piccoli ai carnefici perché li portassero in salvo: difficilmente una madre abbandona il proprio figlio consapevole che affronterà i pericoli del mare.

Queste sono le scene di cartapesta che abbiamo visto nelle pellicole dei naufraghi girate a Hollywood, la verità potrebbe essere tutt’altra, e siccome Giulio Andreotti diceva che “a pensare male è peccato ma di solito ci si indovina”, stamattina vogliamo seguire il ragionamento della citazione andreottiana.

L’idea è quella che siano commissionati dai commercianti di carne umana per essere venduti agli schifosi del mondo, gli uomini peggiori degli stessi schiavisti, quegli stessi uomini che utilizzano il potere del denaro e della corruzione per le cose più turpi, e la più turpe di tutti è approfittare di un’anima innocente.

Ci riferiamo a quel mondo che in molti conoscono ma non viene mai denunciato per convenienza collettiva, magari perché in cuor loro si chiedono come sopravviverebbe il Pianeta senza le generose elargizioni di questi esseri un po’ generosi e molto infami! Se la stessa Chiesa di Roma ha denunciato, riconosciuto e chiesto scusa per gli abusi commessi dai sacerdoti, come possiamo pensare che il mondo profano non approfitti del bisogno e della disperazione dell’uomo per soggiogarlo alle perversità?

Per quanto ci impegniamo ad immaginare, mettendo in campo tutta la nostra fantasia, saremo sempre distanti anni luce dallo squallore della verità. Una verità che in molti conoscono, ma tacciono per le convenienze più variegate. Quando parliamo della tratta dei bambini non ci riferiamo solo all’Occidente, ma anche all’Oriente dove i costumi sono antichi, i bambini potrebbero essere inviati in Europa per far perdere le loro tracce e tornare nei Paesi Arabi che di loro ne vanno particolarmente ghiotti.

Non necessariamente pensiamo solo alle porcherie, agli abusi sessuali, ma anche all’espianto di organi umani, un’attività sempre prospera nel mondo che certo non vede tra i suoi potenziali fruitori i poveracci, gli ultimi della Terra. Solo in Italia, si favoleggia che scompaiano migliaia di bambini l’anno, ma nessuno ne parla perché il terreno non solo scotta, ma è molto scivoloso…provate a curiosare in rete sull’argomento!

Image: la foto diffusa via Twitter dal fondatore dell’ong Moas, Chris Catrambone

Post simili