• domenica , 19 novembre 2017

Le case farmaceutiche ti tolgono la patria potestà

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Non solo si fanno pochi figli, ma quelli che hanno il coraggio di metterli a mondo rischiano pure di perdere la patria potestà… se non li vaccinano e, non solo, vengono multati a vita per decine di migliaia di euro. Questo racconta la nuova legge appena pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

ascolta

Ora, riprendiamo la frase iniziale e proponiamola interrogativa: perché si fanno pochi figli? Beh, Si fanno pochi figli per la difficoltà di poterli mantenere con decoro; si fanno pochi figli in quanto costano delle cifre diventate impossibili per quel ceto medio che una volta era l’orgoglio italiano; si fanno pochi figli perché si ritiene che sia più semplice delegare il compito alle donne musulmane che accogliamo nel nostro Paese per procreare.

Certo, ogni tanto qualche coppia italica coraggiosa, nonostante la difficoltà di trovare un lavoro si lancia nell’avventura, salvo pentirsi subito dopo a causa dell’assistente sociale che controlla ogni tuo movimento ritenuto, a suo insindacabile giudizio, sospetto. Sospetto al punto che vieni denunciato d’ufficio al Tribunale dei Minori. Ci riferiamo al vaccino, per esempio, e pensiamo ad una sana sberla educativa che ognuno di noi ha ricevuto dai genitori per un gesto irrispettoso.

Se poi devi accedere all’asilo gratuito devi dimostrare, firmare, e giurare di avere i requisiti, salvo essere denunciato penalmente, se poi sbagli nel compilare il modulo “vai in galera”; ed è così che continui ad essere minacciato da uno Stato burocrate che pare si diverta a complicarti la vita. Perché non facciamo più figli… non li facciamo in quanto il pericolo di dissentire da un vaccino imposto dalle lobby delle case farmaceutiche ti sottopone alla macchina della verità della famigerata assistente sociale “spiona”, che avvia le pratiche per farti perdere la patria potestà.

Concludo con un pizzico di retorica, che poi non è retorica, ma solo amarezza. I genitori invece, come zingari e migranti non hanno nessun problema, non pagano luce, gas e acqua, vivono in roulotte o case occupate con l’inganno, e i loro figli frequentano la scuola con serenità senza pagare nulla, e senza essere minacciati dal quel genere di assistenti sociali che se ne guardano bene dal rompergli le palle. Tanto ci sono le nostre brave famiglie del ceto medio che possono vessare a piacimento, al punto multarli perfino di avviare la pratica che ti toglie la patria potestà. Magari solo perché questi genitori si fanno mille scrupoli nel vaccinare i loro figli.

Strano che nessuno abbia mai pensato di punire penalmente i testimoni di Geova che rifiutano le trasfusioni… Ah, in quel caso però, a parte la vita del bambino, non si guadagna altro. Almeno così sostengono i produttori di vaccini.

Post simili