Sui social si chiede amicizia, ma non si diventa amici



L’amico è una persona verso cui si prova un intenso e contraccambiato sentimento di affetto, oltre che di simpatia e attaccamento. L’amicizia è cosa diversa. Infatti, lo scrittore americano Ambrose Gwinnet Bierce, diceva: “L’amicizia è una nave abbastanza grande per portare due persone quando si naviga in buone acque, ma sufficiente per una sola quando le acque si fanno cattive”.

ascolta



Un proverbio tra i più conosciuti sull’amicizia cita “chi trova un amico trova un tesoro”. Poche parole per trovare una magica verità. Ammesso, però, che ognuno faccia chiarezza con se stesso sulle parole “amicizia” e “amico” che hanno ispirato tanti di quei poeti e filosofi che all’amiciza hanno dedicato pensieri incantevoli.

Cicerone disse: “Togliere l’amicizia dalla vita è come togliere il sole dal mondo”. Mentre Aristotele, interrogato su che cosa fosse un amico, rispose: “Un’anima sola che abita in due corpi”. Sono ancora molti però coloro che si ostinano a non capire il valore dell’amicizia, non si impegnano anche se “Tutti vogliono avere un amico, ma nessuno si preoccupa di esserlo”.

Ormai viviamo l’epoca dei social, lì pare si cerchino soltanto amicizie interessate, quelle che possano fruttare qualcosa: qualsiasi cosa. Invece, l’amicizia dovrebbe saper andare oltre la curiosità, la bramosia e l’interesse. Altrimenti diventa commercio di emozioni.

La vera amicizia è quella che resiste attraverso le difficoltà: per questo è difficile trovarla sui social dove, comunque, non si diventa mai amici, a meno che non lo si è già precedentemente, nella vita reale. Sui network, invece, le persone spesso si avvicinano per curiosare nelle rispettive vite quotidiane. 

Scrive Friedrich Nietzsche “E non è questa, forse, la parabola dell’uomo moderno in quanto tale: cioè di noi tutti, così inebriati dalla potenza del finito – della ragione, della scienza, della tecnica – e così pericolosamente esposti al pericolo di smarrirci nella desolata, allucinante Terra di Nessuno, ove nessuna stella buona ci indicherà mai più il cammino?”.