• mercoledì , 13 dicembre 2017

Nessuno vuole ricordare le sue puzze

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

 

Spesso la persona che diventa ricca non considera la fortuna che gli ha riservato il destino; si comporta con i poveri con l’arroganza di chi arriccia il naso, disgustato da quegli odori nauseabondi provenienti da esseri che non hanno neppure la decenza di farsi l’idromassaggio con i sali profumati tutte le mattine.

ascolta

La cosa più singolare però è il comportamento che i danarosi hanno nei confronti dei loro simili, con coloro cioè che ieri erano ricchi come loro lo sono oggi; compagni di merenda con cui avevano condiviso tante porcherie, come evadere il fisco, aprire un conticino in Svizzera, prendere in giro altri che nella giostra della vita sono diventati poveri.

E in questo gioco beffardo del destino finisce che proprio il compagno un tempo considerato il migliore tra tutti, persino nel suggerire la marca di supposte da infilarsi nel sedere, d’un colpo, tutto ad un tratto, comincia “a puzzare”. E qualcuno della cricca perfino s’azzarda a dire: “io lo sapevo che puzzava!” (salvo essere lui stesso magari il prossimo a salire sulla giostra della vita, diventando il bersaglio dei suoi compagni, una volta che le disgrazie economiche contagino anche lui).

Ecco, questo è esattamente ciò che è successo in questi ultimi, drammatici, dieci anni di crisi. Anni che in ogni caso sono serviti a insegnarci a distinguere le persone serie dai buffoni, gli amici dai nemici, l’ipocrisia dalla schiettezza; sono serviti ad apprezzare il sorriso di persone inaspettate, proprio quando chi si abbuffava alla nostra tavola era girato dall’altra parte.

C’è sempre da imparare a questo mondo! Il grande Eduardo scriveva che “Gli esami non finiscono mai”. Infatti, la vita è una continua prova di maturità. Capire perché i poveri puzzano e quelli che lo diventano puzzano di più è davvero complicato. Anche se penso che, in fondo, nessuno vuole ricordare le sue puzze!

Post simili