• mercoledì , 13 dicembre 2017

Chi comanda?!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Nel fondo di oggi ci chiediamo “Chi comanda?!”, ma a ben vedere si tratta di una riflessione. Sempre più spesso ascoltiamo parole come: “la politica non conta più nulla, non ci sono più i partiti di una volta e tutti i politici dicono la stessa cosa, anche se con espressioni, linguaggi e facce diverse”.

ascolta

La classe dirigente sembra non dirigere e perfino coloro i quali pensavamo fossero le eminenze grigie – i capi dei capi dei personaggi del noto libro di Mario Puzo -, quei banchieri che credevamo fossero i burattinai del sistema, da quando è scoppiata la crisi delle banche non riescono più a metterete insieme nemmeno il pranzo con la cena.
Accidenti, ci è crollato un altro mito!

Una volta c’erano i calciatori, le figurine Panini e le partite della domenica raccontate con enfasi da Bruno Pizzul: i campioni di pallone erano un riferimento popolare che sembrava non tramontare mai. Invece, da quando gli incontri di calcio sono sulle reti a pagamento abbiamo perso anche l’ultimo avamposto social-popolare.

Allora, torniamo alla riflessione iniziale: chi comanda?! Proviamo a riavvolgere il nastro dell’informazione recente e forse ci viene in mente che a comandare è l’Europa, ovvero quella politica continentale, schiava dei mercati finanziari, che ha progressivamente sostituito i poteri nazionali. Poi, però, osserviamo Junker, Taiani e capiamo che non è così…o almeno speriamo che non lo sia.

Bene, andiamo oltre i confini del mare e cerchiamo di capire se le corporazioni del Pianeta comandano il Pianeta, ma ecco che d’improvviso ci appare Trump e anche lì capiamo subito che non siamo sulla strada giusta… comanderà mica lui? altrimenti c’è da spararsi! Ma Santo Iddio, chi comanda? Questa volta usciamo dalla riflessione e chiediamo aiuto con un bel punto interrogativo: per favore aiutateci a capire chi comanda?

Quando ero in fasce leggevo la collana Mondadori Urania e, anche se piagnucolavo nella culla, all’epoca mi sarei dato una risposta: comandano i marziani, gli extraterrestri con le orecchie lunghe, un corpo piccolo e un grande cervello; ma da quando la rete ha soppiantato la carta stampata anche Urania ci ha abbandonato!

L’uomo come sempre cerca risposte che non ci sono e viaggia lontano, pensando di scovare quella verità che invece spesso è a portata di mano. Ebbene, a comandare – è questa la gran verità, scontata e semplice – è sempre il più forte! Comanda il leone, perché è il re della foresta e comandano i gattopardi, i quali danno l’idea di mimetizzarsi e cambiare di posizione con grande velocità, ma in realtà sono sempre lì, a oziare e comandare come sempre. Siamo solo noi che viviamo freneticamente e ansiosi di sapere in realtà ciò che già sappiamo.

Post simili