Non accendere la luce sotto le lenzuola

Spesso ci raccontiamo delle meraviglie della vecchiaia e perfino quando anche il tramonto è solo una fioca luce lontana si narra che l’uomo chiami a gran voce l’ultimo raggio di sole per chiedergli di aspettare ed eclissarsi insieme fino ad ossequiare la luna.

ascolta



La giovinezza che si allontana dall’uomo per cambiarne le sembianze, al punto di non riconoscere se stessi, è una delle crudeltà della natura; lo è al punto che nei Paesi d’Occidente cresce a dismisura la spesa per curare il proprio aspetto rinunciando, in molti casi, alle cose essenziali per correre dietro all’illusione di mantenere piacente il proprio aspetto.

Quando eremita la giovinezza non è individuabile in un momento preciso, non arriva come un appuntamento preordinato. Succede che un giorno qualsiasi della tua vita, quasi per caso, ti fai un selfie con la nipotina e non riconosci la persona che le è accanto…e invece sei tu!

Ecco, quello è il momento peggiore della tua esistenza, ti ribelli con tutto te stesso a quella natura che brutalmente e senza chiedere il permesso ha modificato radicalmente le tue sembianze. Ritieni ingiusto ciò che accade perché i pensieri, i desideri e lo spirito sono quelli di prima.

Quando succede di perdere la giovinezza, ci sentiamo ridicole marionette che si muovono a comando di una natura inesorabile e più crudele della stessa crudeltà. Da qui il rifiuto che ci fa eremitare verso i musei delle cere che intervengono sul tuo viso fino a farlo apparire liscio e lucido come fosse nuovo, al punto di sembrare finto.

Una sola accortezza per coloro che prenotano il biglietto d’ingresso nelle cliniche del restauro: intervenite su tutto il corpo, dalla testa ai piedi e fino alle mani, perché all’altezza del collo potreste scoprire il vostro viso appoggiato sopra un tronco avvizzito dalle intemperie del tempo.

Infine, se vi spogliate durante una notte d’amore avvisate il vostro partner, con indicazioni precise, che troveranno il seno quasi vicino ai piedi e magari chilometri di adipe fossilizzato…poi, magari, rifacciamo anche quello se nel frattempo non vi è scesa la palpebra solo per esservi lavati gli occhi. 

Insomma, eremitare dalla giovinezza non è una cosa facile e ogni rimedio risulta più traumatico dei ricorsi alla finzione di quelle magie che quando svaniscono ti fanno sentire peggio di prima. Un po’ come alzarsi la mattina dopo una sbornia, o accendere la luce sotto le lenzuola.