• mercoledì , 13 dicembre 2017

L’ispettore Clouseau di Bankitalia, parla

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Carmelo Barbagallo, il capo della Vigilanza della Banca d’Italia, alias ispettore Clouseau, punta il dito contro il Monte dei Paschi di Siena e la sua Fondazione: li accusa di aver perso 26miliardi dal 2008 a oggi, e perfino arriva a definire il comportamento dei vertici della banca senese con parole di fuoco quasi irripetibili.

ascolta

 

Prendiamo atto che Clouseau, promosso per l’occasione pescatore, da qui pescatore Clouseau, dopo quasi dieci anni ha tirato le reti in barca e con sorpresa si è reso conto degli enormi buchi; accidenti, ma quanto erano profonde queste reti per averci messo così tanto tempo per tirarle a bordo!?

Inoltre, ci chiediamo se, a suo tempo (e pure dopo), il Clouseau, alias Carmelo, avesse confidato i suoi sospetti al suo Governatore di allora Mario Draghi (2005/2011). Così come pure a Ignazio Visco, arrivato immediatamente dopo (2011/2017), peraltro rieletto Governatore solo qualche giorno fa.

Da come Barbagallo si è avventato sul Monte dei Paschi sembrerebbe che le indagini siano state concluse appositamente per la Commissione parlamentare d’inchiesta guidata da Pier Ferdinando Casini. Mi chiedo anche se Clouseau sia al corrente della storica amicizia tra Francesco Gaetano Caltagirone e Giuseppe Mussari.

La domanda va posta perché a Siena si dà il caso si sia celebrato il matrimonio tra Casini e Azzurra, figlia del grande “palazzinaro” romano.

Post simili