Causa mandrillo sospesa cerimonia Nobel letteratura


Anno terribilis per l’Accademia svedese: nel 2018 non verrà assegnato il premio Nobel per la letteratura. 

ascolta

 

Lo scandalo delle molestie che ha travolto i più importanti ambienti internazionali questa volta ha contaminato una delle comunità più austere: l’Accademia del Nobel! 

Tutto è iniziato lo scorso novembre con le accuse di diciotto donne nei confronti del fotografo francese Jean-Claude Arnault, marito mandrillo della poetessa e scrittrice Katarina Frostenson, membro dell’Accademia, subito destituita dal suo incarico. 

Lo stesso Arnault gestiva un progetto culturale finanziato dall’Accademia all’interno di un locale nel centro di Stoccolma, dove si dice trombasse come un riccio. 

Alcune indiscrezioni raccontano che il mandrillo si eccitava facendo bardare le donne vestite dei panni di Re Gustavo; un affronto, questo, insopportabile che ha portato l’ambiente dell’Accademia a sospendere la premiazione per la prima volta dal 1901, quando fu assegnato il primo Nobel.

Ci chiediamo se gli uomini si siano bevuti il cervello, oppure se sia sempre stato cosi. Ricordate l’episodio più clamoroso degli ultimi decenni che ha visto coinvolto addirittura lo studio ovale della Casa Bianca, quando Bill Clinton gattonava sotto lo scrittoio che fu di Abramo Lincoln, in compagnia della giovane stagista Monica Lewinsky?

A corte, si vocifera che, per quanto riguarda l’arzillo fotografo Arnault, marito esuberante della poetessa Fronstenson, le ragioni del sesso sfrenato che praticava Jean-Claude, siano da attribuire alla sua ingordigia di Viagra. Anche perché tenere dietro a 18 giovani donne sarebbe stato per lui impossibile. 

Dunque, i ricercatori della pillola blu, premiati per la loro scoperta, ora si trovano sotto inchiesta per vilipendio alla morale del Re.

Certo è che questo signore dal click facile avrebbe potuto evitare di provocare tutto questo casino, contenendo l’eccesso di testosterone, o al limite facendolo gestire alla poetessa. Forse ci sarebbe stato meno godimento, ma ne avrebbe guadagnato l’amore… ma il sesso è sesso e di fronte al richiamo delle sirene del sesso, non c’è Itaca, Penelope, responsabilità di comando o promesse di potere che tengano… Chiedetelo a Clinton!