• mercoledì , 17 gennaio 2018

Catalogna, e mo’ che famo!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone
Ascolta l'articolo con un click
 

Gli indipendentisti in Catalogna hanno vinto con due seggi di scarto, però nel nuovo Parlamento non ci sono maggioranze assolute in quanto i vincitori sono rimasti sotto la soglia del 50% di un paio di punti.

Ora la confusione è pressoché totale, Rajoy ostenta certezze, l’Europa pure, che annuisce come i pupazzi nel lunotto posteriore dell’auto che fanno sì con la testa ad ogni dosso, e Puigdemont non ha ancora capito se può tornare dal Belgio sul cavallo bianco da vincitore oppure dentro un furgone del penitenziario  madrileno e finire in gattabuia per 30anni.

E nel bel mezzo di questa caciara sono molti i discendenti degli Aragona, dall’accento un po’ romano, che in queste ore si chiedono “e mo’ che famo?”. Per il momento nessuno azzarda previsioni, ma probabilmente finirà a spintoni, e non a pugni, visto che Carles Puigdemont non mi pare appartenga alla categoria degli impavidi.

Invece, Mariano Rajoy sembra che cammini nervosamente avanti e indietro per i corridoi del Palazzo della Moncloa come a gridare alla luna “ma guarda in che casino mi sono cacciato”, e anche lui, come i discendenti degli Aragona dice “e mo’ che faccio?”

Certo non è semplice, ma la prima cosa che mi viene in mente è suggerire a Mariano di parlare con re Felipe, e dirgli: sire, non so’ che cazzo fare! Vedrai che lui è re, ha studiato da re, è nato re e qualcosa saprà più di te (carino, fa pure rima), o no?

Non vorrei che quella faina di Puigdemont scalasse il cuore della regina e tu rimanessi con una mano davanti e una mano di dietro, poi senza più mani disponibili che fai, scalci? Piuttosto revoca l’articolo 155 e ricevi Puigdemont in via informale aderendo alle richieste minime dei catalani, concedi l’onore delle armi agli indipendentisti e chiudi l’incidente il più velocemente possibile, altrimenti a schifio, finisce!”.

 

Post simili