INTERVISTA a Sant’ Ambrogio

image

A Milano la campagna elettorale è terminata con Sala vincente sul filo di lana. Dopo un lungo periodo di testa a testa tra i candidati ultimi, Parisi e Sala, che si sono confrontati piu serenamente da quando il fuori classe, ex Ministro del Governo Mario Monti, Corrado Passera, si è proposto socio e mentore di Stefano Parisi. Comunque, tutto bene ciò che finisce bene…è così che si dice no?! Gli sfidanti si sono stretti la mano e fatti un sacco di complimenti, al punto che Sala si è pure commosso per il risultato e, vi assicuro, non sapeva come scusarsi con Parisi per averlo sconfitto! Che stile questi aspiranti amministratori di Milano città metropolitana! Pensate che hanno messo alla porta i loro compensi milionari per contendersi una retribuzione pari ad un importo che prima lo spendevano per pagare qualche cena agli amici! Ermete, dopo l’intervista a Costantino in Grande, sulle elezioni romane, oggi ha deciso di chiedere quali saranno le mosse del Sindaco neo eletto di Milano, Beppe Sala…nientemeno che a Sant’ Ambrogio.

Ermete – caro Ambrogio, tu che oltre ad essere Santo hai pure notizie riservate, cosa pensi del Sindaco appena eletto e del suo sfidante?

Sant’Ambrogio – penso bene, anzi, benissimo! I due potevano tranquillamente essere intercambiabili, viste le loro esperienze e rispettive caratteristiche. Pensi, girava voce che Sala era stato chiamato da Forza Italia e Parisi dal Partito Democratico…

Ermete – e Passera?

Sant’ Ambrogio – devo dire che Passera è una persona eccezionale oltre che altruista, lo dimostra il fatto che si è tirato da parte con grande signorilità. Lui viene da esperienze di grande successo, l’unico neo è quello di aver fatto parte del Governo Monti. Ma meglio passare avanti.

Ermete  – però il centro destra a Milano a perso, e dire che la Lega e Berlusconi l’hanno sempre fatta da padroni in città…dalle parti di via Bellerio dicevano che erano addirittura favoriti: che è successo?

Sant’ Ambrogio – non hanno fatto i conti con Italia Unica, il “quasi” partito con cui si sono alleati, nessuno gli ha mai detto che con Passerà i voti non crescono…ma calano.

Ermete – mi dicono che qualcuno si era offerto di portare qualche voto a Parisi, ma è stato rifiutato perché scambiato per extracomunitario, le risulta?

Sant’ Ambrogio – Sono sicuro che Parisi non ne sapeva nulla di questa roba, è troppo scaltro e pragmatico, ma è probabile che il suo staff abbia sottovalutato la cosa. E poi cosa vuole…quando si perde si favoleggia sempre.

Ermete – Quali saranno le prime cose che farà il neo Sindaco Sala secondo lei?

Sant’Ambrogio – A Palazzo Marino ci sono passati donne e uomini che hanno partecipato a far diventare Milano la città simbolo del nostro Paese. Anche Sala non sarà da meno…da buon manager quale è, si sdebiterà subito con tutte quelle persone che gli hanno permesso di realizzare il miracolo (e lo lasci dire a me che sono Santo!) dell’EXPO. Le sembra poco?

Ermete – mi scusi Santo, e Milano? I milanesi?

Sant’ Ambrogio – mi scusi lei caro Ermete, ma Sala non si è ancora seduto sulla cadrega. Secondo me appena portato a compimento ciò che le ho detto prima, farà grandi cose per la città. Ma diamogli tempo, facciamolo respirare poveretto! I milanesi sono pazienti, e abituati a rimboccarsi le maniche…mi creda, se stavano a Roma aveva già messo a posto tutte le buche!

@Ermete