• domenica , 25 febbraio 2018

Mignotte, vaccini, migranti e razza ariana

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

La prostituzione è un mezzo di sostentamento che esiste dalla notte dei tempi, questo non vuole dire che sia una cosa buona, ma solo una necessitá estrema dettata dalla povertà; mentre queste persone avrebbero bisogno di un lavoro dignitoso che gli consenta di avere un tetto, un piatto di minestra e la serenitá necessaria per mettere su famiglia. Tutto ciò non è forse prioritario rispetto alla proposta di ghettizzare la prostituzione?

ascolta con un solo click

 

Anche la ricerca di una pozione magica, l’elisir di lunga vita è rincorsa dall’uomo da sempre impegnato a caccia dell’immortalita; i vaccini sono il frutto di quella ricerca che ci permette di vivere decisamente più a lungo, oltre che naturalmente meglio: perché questa sterile discussione sulla opportunità di lasciare a tutti noi la possibilità di ammalarci per infettare il vicino di casa? In natura la migrazione è parte del disegno del Creato, è la stessa vita che crea altra vita perchè interrompere questo scambio di ricchezze tra uomo e uomo! Certo, oggi il sentimento dell’egoismo sembra prevalere, ma sono fiducioso sul buon senso e la generositá dell’uomo che ospita l’altro uomo per capire ed arricchire il suo sapere di cose che non conosce. A volte, nelle campagne elettorali, sembrano prevalere le idee piu barbare, un modo per digrignare i denti e intimorire l’avversario, ma in fondo è brava gente che ha solo timore di tutto ciò che non conosce. L’uscita infelice del candidato della coalizione di Centro Destra, che aspira a guidare la Regione Lombardia, era solo un modo per compiacere gli elettori del partito di appartenenza; una frase inconscia e non ragionata che dovrebbe indurre lui stesso a fare un passo indietro: non si può ambire a guidare la prima delle nostre Regioni con questi sentimenti nascosti nel cuore.

Post simili