I migranti sono sfruttati da tutti noi

I profughi che abitano l’Inferno in terra potrebbero essere aiutati con un tratto di penna se lo volessimo.

Ascolta

 

Basterebbe che i Paesi d’Oriente e d’Occidente investissero nell’accoglienza le risorse destinate in armamenti nucleari, che non servono più a nulla, in quanto se dovesse scoppiare una guerra atomica saremmo tutti morti nel giro di pochi minuti. Quindi, che senso ha continuare a finanziare gli armamenti nucleari se non quello di arricchire gli azionisti dell’industria bellica?! La stessa cosa si potrebbe attuare per rendere il pianeta più sicuro sotto il profilo ambientale – e Dio solo sa quanto ne avremmo bisogno! Ma dell’argomento specifico ci sarà tempo di parlarne in altre occasioni.

Questa stucchevole litania che vede attori protagonisti, sul libro paga di nessuno, i migranti, alle prese con Stati Uniti e Europa sempre più aggressivi nella lotta alla libertà di movimento (dei corpi, mica dei capitali) è davvero diventata un patimento… non se ne può più!
Cerchiamo, per grandissime linee, di accennare alle cause.

Personalmente credo il razzismo di stato di certi politici siano una diretta conseguenza di quello che chiede la maggioranza degli elettori nel mercato elettorale. I cittadini “domandano” un bene (la sicurezza, l’esclusione dalla competizione al ribasso nel mercato del lavoro, la presenza di migliaia di extracomunitari di altre culture ed etnie, ecc.) che i politici più bravi a fare i mercanti offrono sul mercato. Siamo noi occidentali che vogliamo sentire gli slogan più severi contro i migranti, perché li consideriamo invasori e addirittura distruttori del benessere dell’Occidente… neanche fossero la riedizione della piaga delle locuste per gli antichi egizi! Ma la migrazione è un problema complesso che non può e non deve essere trattato con un Tweet, o peggio ancora con un video su Facebook da coloro che, sulla pelle dei migranti, costruiscono il loro consenso elettorale.

Torno alle responsabilità di noi cittadini perché convinto che se gli italiani chiedessero a maggioranza di salvare l’Africa e gli americani il Messico, Salvini e Trump, abbandonate le maschere degli aguzzini, si metterebbero alla guida della Caritas e dell’Esercito della Salvezza. D’altronde – lo ribadiamo – non fanno altro che vendere la merce che chiedono i clienti elettori!
Ecco perché ritengo che i migranti siano vergognosamente sfruttati da tutti noi.