Elezioni: essere presi per il sedere è un lampo!

Francamente sono un po’ sfiduciato, perché dopo la crisi, peraltro ancora non risolta, non riesco ad immaginare che come per incanto il mio futuro possa essere una piacevole passeggiata rispetto alle difficoltà che sto vivendo.

Eppure dovrei non avere dubbi perché dalle dichiarazioni dei futuri governanti è a dir poco fantastico quello che si prospetta; ma vediamo cosa ci riserva l’offerta politica e soprattutto quello che potremo fare dopo il voto: anche se con le tante, troppe, promesse elettorali il rischio di essere presi in giro è un lampo!

A tal proposito, sere fa un sondaggista raccontava di un’intervista fatta a un cittadino “anonimo” – particolarmente ottimista – il quale ha già deciso che:

dopo il 4 marzo si alzerà tardi e, non avendo impegni incombenti, guarderà la TV senza pagare il canone, perché glielo ha promesso Renzi. Nel pomeriggio poi, mi diceva che prenderà l’auto senza pagare il bollo, come da impegno preso da Berlusconi, e farà un giro verso le università, dove potrà vedere i tanti studenti che le frequentano senza pagare le tasse, esattamente come ha promesso Grasso. E siccome ci sarà un reddito minimo garantito per tutti da 750 Euro al mese come ha assicurato Di Maio, pensa che si possa anche fare a meno di andare a lavorare. Se poi per noia o per curiosità si facesse assumere da qualcuno (perché il lavoro non mancherà, lo hanno garantito tutti), mal che vada sarà pagato con almeno 10 Euro all’ora (parola di Renzi). Inoltre, non sarà licenziato, anzi il Jobs Act verrà abolito e i soldi che guadagnerà saranno tassati al 15% come ha giurato Salvini. E poi, pensate, mi diceva, potrò andare in pensione a 60 anni, non più a 67, con una minima garantita di 1.000 Euro al mese… benedetto Berlusconi!” (Cit. Anonimo)

Ascoltando l’intervista del cittadino “anonimo” tanto fiducioso, spero davvero che le parole dei big della politica italica non siano solo promesse da marinaio, perchè come diceva un amabile burlone (mio nonno): “Se la vita è una tempesta, prenderlo nel sedere è un lampo!”