• mercoledì , 13 dicembre 2017

Basta leccare la finanza, è immorale!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Se l’usura è un reato, lo dovrebbe essere anche la finanza, messa fuorilegge perché dannosa per la crescita di un Paese e disastrosa per il benessere dei cittadini. Prendiamo spunto da promesse citate, ma non seguite dai fatti, come la separazione tra banche d’affari e quelle tradizionali – che fanno credito e raccolta del risparmio.

ascolta

 

I cittadini sudano, lavorano e i banchieri annoiati a stringere mani sporche investono i loro quattrini in opere d’arte e alta finanza, che poi di solito si tratta di volgari “truffe”ai danni degli imbecilli come noi.

L’ho fatta semplice? Ho offeso i docenti di economia? I politici che trovano più semplice stringere accordi con i finanzieri che con l’impresa? Quei politici che in due minuti ti varano una legge et voilà, ecco che il finanziere guadagna in un baleno cifre stellari senza fare un cazzo e corrisponde immediatamente una legalissima royalty? Mentre se agevola l’impresa (il politico) ci vuole tempo, pazienza, dedizione, sacrificio e si badi bene: aiutare le aziende non significa solo agevolarne l’unita produttiva per assumere mano d’opera, ma soprattutto pianificarne l’espansione e non permettere alle innumerevoli pratiche burocratiche di irritare e limitarne la nascita, oltre che la crescita.

Certo, mi rendo conto che comperare una cosa per farla a pezzi e rivenderla è più facile e veloce al fine di arricchirsi rapidamente, ma ci siamo chiesti quante vittime (inposti di lavoro) provoca questo mal-costume finanziario? Non ci sono politiche di destra e politiche di sinistra, solo politiche di buon senso e quando viene a mancare, perché la situazione sfugge di mano, come è sfuggita in Occidente dove mangiano tutti ma il benessere e i diritti sociali sono arrugginiti, qualcosa non torna. Qualcosa non torna quando la vita di un uomo vale meno di ciò che produce (dicevo di recente) e il lavoro non è più un lavoro, ma un discount globale dove la gara è esclusivamente al ribasso.

Ma non ci sentiamo degli imbecilli nel chiederci come mai la speculazione e la finanza hanno concentrato la ricchezza del Pianeta nelle mani di dieci uomini? (Davos 2017, docet). Quando le persone sono bombardate dalla disperazione e dalle privazioni non si minacciano con le armi e con la bandiera della legalità, perché le prendiamo per i fondelli e le situazioni possono degenerare in un momento.

Se è vero, anche se si parla di fake news (ma a noi piace pensare la notizia come attendibile) che l’Austria ha dato il benservito al finanziere Soros (l’uomo che piego la sterlina), ci sarà pure una ragione e parliamo di un Paese che storicamente conta eccome, visto che è stato scintilla e protagonista della Grande Guerra solo cento anni fa! Si, fuori la finanza dal nostro Paese, iniziamo a separare le banche d’affari dai normali istituti di credito e questo possiamo farlo “domani mattina”!

Post simili