Sentenze di ieri e abitudini di oggi

Il mal dire nasce dall’antico, una memoria che continua ai giorni d’oggi appesantita dalle abitudini per le quali c’è sempre una risposta.

Paese che vai, proverbio che trovi? Eppure i motti che tornano tanto spesso nel nostro parlare sono presenti i tutta Europa, dalla penisola iberica agli Urali. E in questa grande summa che raccoglie 2286 tra proverbi, motti e citazioni, Renzo Tosi traccia una mappa dell’incredibile ramificazione culturale che la tradizione antica ha subito attraverso le massime.

Il libro

I. I modi di comunicare
La fama, la calunnia e le chiacchiere – Il silenzio e la loquacità – L’oratoria, la retorica e la dialettica – La logica e l’argomentare – Il medium scritto e il medium orale – Il nome e la grammatica

II. L’uomo: indole naturale e abilità tecnica
L’indole naturale – Il carattere dell’uomo e le virtù individuali – I mestieri, le tecniche, le abilità – L’arte e la poesia

III. Le apparenze e gli inganni
Le apparenze – Le situazioni ambigue e torbide – Gli inganni e le insidie – Gli «autoinganni» e le punizioni degli inganni – Il tradimento e la fiducia – Le bugie, le lusinghe e la verità

IV. La conoscenza, l’educazione, gli ammaestramenti
Conoscere e capire – Motti diffusi in ambito filosofico – La scuola e l’educazione – L’esperienza

V. La stoltezza e le azioni inutili
Lo sciocco e le immagini indicanti stoltezza – Le azioni stolte, velleitarie, assurde – Gli errori – Le azioni inutili – Proverbi sull’asino come simbolo di stoltezza – La reazione alla stoltezza

VI. Il relativismo della vita umana, i suoi limiti e i suoi condizionamenti
Gli evidenti limiti della natura umana – La diversità fra le varie persone – L’adattabilità alle diverse situazioni

VII. I momenti e le fasi della vita fisica
La nascita e la morte – La vita e le età – La giovinezza e l’infanzia – La vecchiaia

VIII. Il mondo e la vita fisica
Il mondo e la natura – L’aspetto fisico dell’uomo – I sensi – Il cibo – Il vino – La salute e la malattia

IX. Lo svolgersi delle vicende, i cambiamenti e le alterne sorti
I cambiamenti – La mancanza di cambiamento – Gli inizi e le fini – La sorte e la fortuna

X. Le speranze, i desideri, gli obiettivi e la determinazione nel perseguirli
Le speranze e i desideri – La volontà, la costanza e l’impegno – La tempestività, gli indugi, i rinvii – L’ozio, la pigrizia e la vita inoperosa

XI. La dimensione politica: cittadini e governanti
I potenti – Il governare e gli strumenti del governare – I deboli e i sudditi – Il privato e il pubblico, il singolo e la comunità – Libertà e prigionia

XII. La giustizia e la legge
La giustizia e la colpa – L’uomo e la legge – Norme giuridiche – Espressioni giuridiche

XIII. L’aggressività, la pace e la guerra
L’aggressività – Pace e guerra- Eroismo e viltà – Vinti e vincitori – La selezione e la superiorità

XIV. I rapporti con gli altri
La chiusura nei confronti degli altri, l’inimicizia, l’invidia – La disponibilità verso gli altri e l’amicizia – Gli aiuti, i benefici, i doni – Altri rapporti interpersonali: l’ospitalità e la vicinanza

XV. La donna, l’amore, il matrimonio
La donna – L’innamoramento e l’amore – Il sesso – Il matrimonio – La famiglia

XVI. La religione e i rapporti con la divinità
Uomo e religione, scienza e fede – Il rivolgersi dell’uomo a Dio – Le caratteristiche della divinità – Motti vari derivanti dalla tradizione cristiana – Le accuse alla religione e le lotte contro la Chiesa

XVII. I pericoli e i modi di affrontarli
“I rischi e i pericoli – La prudenza e l’imprudenza – La paura e ogni voce ci divertiamo, impariamo, riflettiamo, e scopriamo ciò che dobbiamo a Omero, Esiodo o a Sant’Agostino, quel che ci arriva da Aristofane o dai Vangeli. E le sorprese non sono poche” – Le monde