SOCIETÀ

Giornata mondiale della mediocrità

Giornata mondiale della mediocrità

Oggi, con i mezzi che ci offre la modernità, dovremmo abbondare di queste eccellenze, invece l’essere umano non solo è diventato mediocre, ma anche più vigliacco rispetto ai giganti di cui si sono raccontate le gesta.

Continua a leggere
I rifiuti del dissidio

I rifiuti del dissidio

Scrivevo, proprio l’altro giorno, che nel mondo non fanno distinzione tra italiani e italiani, tra Nord e Sud isole incluse, ma guardano al nostro magnifico “stivale” come fosse indossato da un impavido cavaliere che gira per i suoi castelli stipati di opere d’arte. Il problema è che per superare l’ingresso il puledro deve saltare l’ostacolo della montagna di immondizia proprio davanti al ponte levatoio.

Continua a leggere
La confusione del reddito di cittadinanza

La confusione del reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza dovrebbe spettare a tutti i cittadini certificati dall’ISTAT che ormai vivono stabilmente sotto la soglia di povertà. Perché, mi chiedo, ogni volta che si vuole perorare una buona causa la si complica fino ad arrivare a minacciare chi ne usufruisce? Addirittura la galera per impaurire chi già provato dalla vita!

Continua a leggere
Invidia, rancore e rabbia: sono i virus inoculati agli italiani

Invidia, rancore e rabbia: sono i virus inoculati agli italiani

Quello che si rimprovera alla precedente classe dirigente è di essere stata disattenta a quei sintomi che erano più che evidenti nel 2012, coincidenti con il governo Mario Monti che già agli inizi di quell'anno inviava la Guardia di Finanza a Cortina d’Ampezzo che di per sé non raccontava nulla, se non di sostituire d’un colpo la speranza con la sfiducia.

Continua a leggere
Ci aspettano generazioni di anaffettivi

Ci aspettano generazioni di anaffettivi

Ma porca miseria: possibile che scuola e famiglia non si rendano conto dell’importanza di dialogare con gli alunni?! Persino parlare della gazza ladra che si è appollaiata sul davanzale di una delle tante finestra col vetro rotto della scuola ha più valore dei like messi su una foto del pranzo della domenica coi genitori al Mc Donald's.

Continua a leggere
Togliere la pensione a chi ha lavorato meno di vent’anni

Togliere la pensione a chi ha lavorato meno di vent’anni

Questa è la situazione da cui partire, senza porsi troppi problemi per persone che sono andate in pensione ancora con la peluria in faccia perché la barba non gli era ancora cresciuta. Poi, successivamente, passare a rivisitare il resto: superpensioni e vitalizi. sbandierati come esempio di giustizia giacobina!

Continua a leggere
Il Regno delle due Sicilie

Il Regno delle due Sicilie

“La forza dell’acqua distrugge sviluppo e sottosviluppo”. Naturalmente, lo sviluppo sta al Nord e il sottosviluppo è il nostro. Ciccio, vuoi che partiamo da lontano? E allora, mi permetto di ricordarti che nell’anno 1100, mentre dalle tue parti si brancolava nel buio del Medioevo, i Siciliani avevano il primo Parlamento della storia, il primo parlamento d’Europa.

Continua a leggere